giovedì 9 giugno 2011

pensieri in libertà su artigianato artistico,pezzi unici &c....

leggendo il post di alessia e i commenti che ne sono scaturiti mi sono venute in mente alcune domande ,ve le giro direttamente..se vi va potete rispondere ,qui nei commenti o sul vostro blog/profilo..spero di leggere molti contributi!!...(e questa sera se le piccole me lo consentono metterò anche il mio..=)..

1) secondo te c'è differenza tra artigianato ed artigianato artistico?
2) cosa ti spinge a creare?
3) come valorizzi i tuoi lavori?
4) a chi piacciono i tuoi lavori?
5) cosa ti aspetti dal tuo hobby?
6) cosa si intendi per 'pezzo unico'?
7)quando devi dare un prezzo alle tue creazioni,su cosa ti basi?
8)secondo te,cosa pensano le persone che non hanno questo'dono' di noi?

foto per spezzare la pagina ..bella vero?...un colpo di fortuna.....

  ..ed ora le mie risposte..
1)..artigianato è,come da definizione,il prodotti di chi costruisce un oggetto a mano ed in proprio,non in serie ..artigianato artistico,per me,è quando all'oggetto creato con le proprie mani,non in serie,si aggiunge anche un qualcosa di personale ed irripetibile,rendendo così un oggetto artigianale anche un'opera d'arte.
2)creare è un bisogno quasi fisiologico per me,dal nulla mi viene un'idea e finchè non l'ho iniziata a concretizzare (almeno uno schizzo su foglio..) non sto in pace..devo cogliere l'attimo,altrimenti mi sfugge e non la ricordo più..^^(sono quelli che chiamo 'raptus creativi'..)
3)nota dolente..non riesco a valorizzarli bene,cerco di fare delle foto il più possibile decenti,da diverse angolazioni,anche durante la fase creativa e non solo a lavoro finito..credo che sia importante anche far vedere da dove nasce un mio oggetto,nel caso dei  sassi mi piace,soprattutto per quelli particolari, fotografare il sasso 'vergine'..nelle descrizioni cerco di coinvolgere chi legge nella storia dell'oggetto,dato che mi piace che le cose che creo abbiano un significato e siano inserite in un contesto preciso..il mio motto è 'un sasso,la sua storia'..ma c'è ancora molto da fare,anche perchè se ci fosse la possibilità di parlare a tu per tu con chi osserva un mio oggetto riuscirei sicuramente a spiegarmi meglio....
4)a sentir dire un pò a tutti, anche se riscuoto più consensi fra le persone un più anticonformiste e ,visto che i miei soggetti sono prevalentemente animali o paesaggi, amanti della natura e delle cose naturali..
5)che rimanga un hobby,mi fa sampre piacere quando persone che hanno acquistato da me mi dicono che il loro sasso è ammirato da tutti gli ospiti di casa..e mi piacerebbe che questo inizasse ad accadere anche con i 'gioielli',che ho iniziato da poco a creare..pensare di trasformarlo in lavoro vero e proprio no,mi sento male all'idea,perchè il peso delle varie scadenze ,diciamo,'finanziarie' ,mi toglierebbe tutto lo spirito creativo..non riesco a tirar fuori niente quando sono sotto pressione,quindi,no..mi accontento di quello che viene,qualche pezzettino venduto giusto per le spese del materiale e magari togliermi uno sfizio..e se ne creo troppi...pace!!...l'importante è soddisfare l'esigenza di creare che mi fa star bene e mi rilassa..
6)per pezzo unico io intendo unico,punto e basta...solo uno al mondo ,non riproducibile,non copiabile, insomma..unico!! (esempio pratico..una collana formata da perline ,quindi riproducibile seguendo lo stesso 'pattern' ,è resa unica da un ciondolo in ceramica plasmato a mano..)
7)altra dolente nota...la spesa per il materiale per me è quasi irrisoria....... il tempo non lo considero perchè la velocità con la quale scorre un lavoro dipende dalla giornata ,dallo stato d'animo,dalle condizioni atmosferiche per quanto riguarda l'asciugatura del colore...per prezzare i miei oggetti mi baso soprattutto sull'originalità del soggetto e sulla loro unicità...e non è semplice..:/..
8) quando facevo i mercatini ho sentito spesso dire:'lo potrei fare anch'io,ho studiato al liceo artistico... '....ma  ho sentito anche dire : 'ho fatto l'artistico, ma queste cose non le so fare..'.....per tanti abbiamo una marcia in più,che ci permette di vedere i vari problemi che si presentano nella vita con occhi diversi, altri credo che ci considerino un pò fuori dal mondo..ed in fondo hanno ragione...anche se quando vogliamo scendiamo dalla nostra nuvoletta colorata e gestiamo famiglie,uffici, negozi....ma il mondo è bello perchè vario!!..^^

(oh mamma mia che domande che avevo tirato fuori..=)....)